In un mondo nel quale siamo continuamente bombardati di informazioni di vario genere, la soglia di attenzione dell’utente è sempre più ridotta e molto spesso diventa difficile anche solo far accedere ad un contenuto, figuriamoci usufruirne per intero.

Per questo motivo scrivere un titolo efficace diventa assolutamente decisivo per stuzzicare l’attenzione dell’utente ed indurlo a proseguire la sua esperienza con il nostro contenuto, cliccando sul link ed ottenendo così la sua attenzione.

Ma quali sono i modi più efficaci per scrivere un titolo funzionale senza scadere nella fake news e perdere così definitivamente la credibilità acquisita con tanta fatica? Vediamone alcuni:

Esca delle risorse: Tipico dei siti di social news, fa dell’utilità per il pubblico la propria leva di attrazione. Es. “5 modi per dormire un sonno tranquillo”

Esca del contrario: Questo modo di scrivere un titolo confuta una credenza diffusa ed attrae l’utente anche solamente per stimolare un dibattito. Es: “Perdi peso mangiando il cioccolato.”

Esca dell’umorismo: A tutti piacere ridere, per questo un utilizzo dello humor già nel titolo può essere utile per attirare l’utente. Es: “Ladro obeso rinuncia al sandwich al bacon.”

Esca dello sconto: Promette di offire qualcosa con un forte guadagno economico, se non gratuito, incoroporando una vendita commerciale già nel titolo. Es: “Risparmia 50€ facendo qualcosa di utile per te stesso.”

Esca della ricerca: Offre una affermazione su qualcosa di interessante legittimata da studi o ricerche per iniziare un dibattito o semplicemente informare. Es: “Il 66% degli Americani è sovrappeso, ma non dovete esserlo anche voi.”

Se volete  approfondire di più l’argomento vi consiglio il libro “Social Media Marketing” di Tracy L.Tuten e Michael R.Solomon (PEARSON), uno dei testi che ho trovato più utili durante il corso di Laurea Magistrale, all’interno troverete molti altri spunti interessanti che tratteremo dettagliamente nei prossimi articoli del blog.

A presto e buona scrittura!

CONDIVIDI ARTICOLO CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *